• Stampa pagina
  • Area riservata
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard

B.E.S. to the BEST: obiettivo TOKYO 2020

"L’educazione di una generazione ne abbraccia altre cento": era già chiara la forza educativa del judo al suo fondatore, Jigoro Kano, quasi due secoli fa.

Il maestro Gianni Maddaloni e il Rotary E-Club Italy South 2100, con il Presidente Giovanni Scognamiglio, promuovono lo sport e la competizione sportiva come strumento educativo e di crescita dei giovani svantaggiati.

BES to the "BEST", da ragazzi "a rischio" a ragazzi "eccellenti" nello sport e nella vita, per dirla con le parole di Gianni Maddaloni, non è solo un "progetto", ma un "percorso", con un obiettivo dichiarato, la partecipazione ai giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Il Rotary E- club Italy South 2100 supporterà economicamente 5 ragazzi, selezionati dal maestro Maddaloni, e li sosterrà nel loro quotidiano sforzo di centrare obiettivi sportivi ambiziosi, e parallelamente continuare il loro percorso scolastico, nel rispetto delle regole.

 

Con l’espressione (B.E.S) Bisogni Educativi Speciali una direttiva ministeriale del 2012 definisce gli alunni che presentano "una richiesta di speciale attenzione per una varietà di ragioni: svantaggio sociale e culturale, disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici, difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana perché appartenenti a culture diverse”.

E' ormai riconosciuto, infatti, che l’area dello svantaggio scolastico sia molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di deficit cognitivi specifici.

Spesso, infatti, il vissuto quotidiano dei ragazzi che vivono in aree depresse ed a forte rischio di inclusione criminale, costituisce di per se un fattore in grado di provocare gravi disturbi di apprendimento ed evolutivi in ragazzi "difficili", fino a determinare in loro un rifiuto dichiarato verso la scuola in generale, aprendogli la via della delinquenza.

Gianni Maddaloni, per tutti " il Maestro", il judoka che nella sua palestra di Judo, a Scampia, ha fatto e continua a fare dello sport un antidoto alla criminalità, mettendo, giorno dopo giorno, al servizio dei giovani e dei giovanissimi la sua esperienza. Con il supporto e contributo del Rotary E-Club Italy South 2100 inizia un "percorso" di crescita, dedicato a 5 giovani atleti della palestra di Scampia che stanno già dimostrando il loro talento sportivo nelle competizioni cui hanno partecipato, ma che nel contempo hanno manifestato segni di disturbi evolutivi e di apprendimento, con seri rischi di allontanamento dal loro percorso educativo, tanto da essere già stati segnalati dai propri istituti scolastici come "BES".

Referente di progetto: Stefano Dammassa

 

Effettua una donazione / make a donation


President's letter

Giovanni Scognamiglio
Presidente Fondatore, anno 2015/2016
Alexis Tomasos
Presidente 2016/2017
Marcello Martinez
Presidente Dimissionario 2017/2018
Stefano Ducceschi
Presidente 2017/2018
Presidente 2018/2019